Solo per lui

SOLO PER LUI

“Barba e capelli”. Richiesta maschile standard all’entrata in un salone.
Questa frase appartiene ormai a tempi lontani, a quando per lui era ancora tabù varcare la soglia di un atelier “per entrambi”.

Così come è avvenuto per la moda, il benessere e la cosmesi, l‘uomo oggi ha scoperto il piacere di sperimentare nuovi stili anche in tema di capelli, di occuparsi in modo più globale della sua immagine e di prendersi maggior cura di sè, consapevole che con un nuovo taglio e grazie a colorazioni, effetti volume e tecniche di styling studiate “for men only”, su misura per lui, può davvero trasformare radicalmente il suo aspetto, migliorandolo e rendendolo più attuale e personale continuando però ad essere sempre se stesso.

Forse meno soggetto di quello femminile ai capricci del fashionstyle (mailbdivario è sempre minore), l’universo maschile dell’hairdressing ha comunque le sue regole e i suoi trends in continuo divenire, senza dimenticare che anche la sua capigliatura è vittima di stress, inquinamento ed aggressioni climatiche ed ambientali.
Ecco perchè nei saloni Equipe Vittorio all’uomo vengono dedicati trattamenti ed attenzioni “ad hoc” creati per assicurargli una chioma sana, folta e lucente, base ideale per un look scolpito ad arte da hairstylists specializzati in taglio maschile, abilissimi nel recepire ed interpretare le sue esigenze.

“I punti cardine attorno ai quali ruota la realizzazione di un taglio, sono tre – spiegano gli esperti del Gruppo – versatilità, flessibilità ed atemporalità. I primi due sono imprescindibili dalla gestualità maschile”.
Lui infatti deve poter gestire quotidianamente, in tutta semplicità e rapidità, la propria acconciatura sapendo anche che, ricorrendo a prodotti di finishing, può trasformarla all’infinito a seconda del momento, dell’occasione o dell’umore. E in questo i più giovani fanno scuola abilissimi a modellare ciuffi, creste e a creare effetti wet a colpi di gel e cera.

Il terzo è un concetto originale che non va inteso come sinonimo di classicità o tradizionalismo, ma piuttosto come libertà espressiva.
Ovvero movimenti naturali e linee attuali ma “senza tempo”, capaci di valorizzare al meglio i lineamenti ed i tratti distintivi del volto ed esprimere la personalità ed il carattere individuali facendosi interpreti di quello stile unico e irripetibile che ciascuno possiede e che nella vita di tutti i giorni ama proporsi in mille differenti modi lasciando assoluta libertà a fantasia, estro e creatività.
Ma visto che anche i maschietti non sono del tutto indenni dal voler seguire la moda e che le tendenze emergenti suscitano sempre più la loro curiosità, vi sveliamo in anteprima gli hairlook più cool, i best seller che dominano e domineranno la scena.

Anche per lui in tema di tendenze c’è l’imbarazzo della scelta.
I cut rasati, ormai un classico di sempre cosi piazzano al primo posto. Cortissimi ai lati e più lunghi sopra con lo stacco ben evidente, sottolineato magari da motivi grafici ma comune discreti.
Gettonatissima anche la versione con laterali meno corti e ciuffo lungo, per chi preferisce un look più elegante.

In primo piano anche il look naturale: più lungo, scalato, nessuna rasatura, leggermente scompigliato e mosso da riccioli morbidi e casuali per uno stile casual, disinvolto e libero.

I lunghi… resistono e mantengono le loro posizioni. Riservati a pochi, non si porternno sciolti ma raccolti in chignon alla sommità del capo o “Half Bun”, un semi-raccolto che lascia libera la parte posteriore.