SPOSA - MAKE UP

La sposa, si sa, è l’assoluta protagonista, al centro dell’attenzione per tutto il giorno, motivo in più perchè sia perfetta e radiosa, con un maquillage apparentemente naturale.

Innanzitutto, il trucco dovrà essere a lunga tenuta, mai troppo pesante, privo di linee nette e definite, scandite magari da tonalità fluo. Ma dovrà anche essere fotogenico, ovvero avvalersi degli stessi accorgimenti utilizzati per il cinema o i set fotografi ci per rendere bella la sposa non solo dal vivo ma anche in foto.

LE REGOLE BASILARI DA SEGUIRE SONO POCHE E SEMPLICI

La “base” è fondamentale, perfetto un primer, un fondotinta light appena più chiaro della pelle (l’emozione tende ad alterarne il colore) ed una spolverata di cipria invisibile e satinata per opacizzare, senza dimenticare di passarla anche sul dècolletè, sulle spalle e sul dorso delle mani per un risultato uniforme.
Quanto allo sguardo, il trucco deve essere strutturato ma vanno banditi gli effetti grafici.Le sfumature più gettonate sono quelle delicate ed “innocenti” come i pesca, i rosa pallidi, i beige dorati, anche se i trend più attuali vedono alla ribalta cromie glamour come il malva, il rosa antico, il grigio perla, che danno un tocco rètro e donano a tutte, anche alla tipica “mora” (purchè non abbronzata).

Da evitare le nuances cupe e drammatiche alla pelle (l’emozione tende ad alterarne il colore) ed una spolverata di cipria invisibile e satinata per opacizzare, senza dimenticare di passarla anche sul dècolletè, sulle spalle e sul dorso delle mani per un risultato uniforme.

Le labbra devono essere in armonia con il resto del make-up, volendo si possono caricare un po’ di più se in total white vi vedete un po’ pallidina, restando comunque sempre negli stessi toni, evitando di eccedere e rifuggendo i colori scuri.
Evitate la tentazione di farvi una lampada nei giorni antecedenti la cerimonia (una pelle troppo abbronzata può penalizzare il maquillage e creare un contrasto troppo evidente con il bianco dell’abito) e non dimenticatevi di affidare ad un’amica il giorno delle nozze il rossetto e le salviettine di cipria opacizzante, praticissime ed ideali per cancellare lucidità ed assorbire l’eccesso di sebo, più che mai frequenti se il matrimonio si svolge d’estate.

SE E’ UN ABITO ROMANTICO, DA PRINCIPESSA

con volumi extra, tulle e pizzi, uno chignon basso sulla nuca dal quale sfuggono alcune ciocche arricciate è la soluzione ottimale.

Assolutamente da evitare l’effetto “total look” ovvero i raccolti alti con riccioli e volute arricchiti ulteriormente da boccoli, nastri o fiori.